Chiesa di S.Antonio e San Martino - prolocoveroli

Vai ai contenuti

Menu principale:

Chiesa di S.Antonio e San Martino

fotografie di Antonio Grella

La settecentesca chiesa di San Martino conserva di romanico soltanto il portale. Questa chiesa e l’annesso monastero vennero edificati dal vescovo Leto nel 1127 per ospitare le monache benedettine. Ridotte a tre nel XV secolo vennero trasferite nei locali attigui alla chiesa di San Ippolito. Nel 1449 la comunità di Veroli supplicò Papa Urbano V per avere i minori osservanti in città. Il papa dette seguito a tale desiderio e inviò Giovanni da Capistrano a prendere possesso dell’edificio abbandonato dalla monache. La chiesa, una volta sotto il patronato della famiglia Campanari, ha un’unica navata con dodici cappelle. Sotto le tele emergono affreschi di notevole interesse. Una Madonna di scuola botticelliana, qui trovata, oggi è collocata all’interno del cortile di casa Reali.

Torna ai contenuti | Torna al menu