Sagra della ciammella - prolocoveroli

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sagra della ciammella

La ciambella è un prodotto tipico di Veroli, assai rinomato in tutta la Ciociaria; è fatto di pasta di pane lievitata pochissimo e aromatizzata con semi di anice; dall’impasto si ricavano caratteristiche trecce che dopo essere state chiuse e lessate in acqua bollente sono cotte al forno a legna. Le “ciammelle verolane” sono prodotte ancora oggi con la stessa cura di un tempo e vengono mangiate da sole o al posto del pane con salumi, formaggi etc…
La Sagra della Ciammella si svolge nel borgo di Santa Croce dove, fin dall’antichità, esistono forni in cui le massaie, chiamate “ciammellare”, realizzano il gustosissimo prodotto. La sagra è abbinata alle celebrazioni e ai festeggiamenti della Madonna della Pietà venerata nella Chiesa di Santa Croce, che si tengono nella prima settimana di settembre. La sagra attrae gente di tutte le età per la cornice suggestiva in cui si svolge rappresentata dal borgo medioevale di Santa Croce rimasto intatto nel suo dedalo di vicoli che salgono e scendono, con le antiche case e palazzi medioevali. Qui anticamente erano presenti gli artigiani di Veroli: i ramai, i fabbri, i cocciari, gli impagliatori di sedie.
Il programma dei festeggiamenti prevede una settimana in cui alle funzioni religiose seguono serate di festa nel borgo con spettacoli folkloristici, mostra di artigianato vario e preparazione del “garofolato”, piatto tipico della tradizione verolana fatto con la carne di castrato cucinata con fiori di garofano. La domenica si chiude la sagra con la distribuzione gratuita, nel pomeriggio, delle ciambelle.

Torna ai contenuti | Torna al menu